Elisabetta, la "Malcontenta"

Villa Foscari si trova ai margini della laguna, lungo la parte terminale del Brenta, in quella zona che è chiamata “La Malcontenta”. Una voce tradizionale spiega che quando fu scavato il Naviglio del Brenta, nel 1431, gli abitanti di quella zona furono così scontenti per il danno arrecato alle loro proprietà che l’intera contrada prese questo nome. Ma la leggenda vuole che nella splendida dimora si aggiri lo spettro di una Foscari, Elisabetta, donna altolocata del Settecento.A causa della sua indole libertina, che aveva fatto scalpore a Venezia, fu rinchiusa nella Villa Foscari.

Villa Malcontenta
La bella “Malcontenta”, della quale esiste un affresco in una delle stanze dell’edificio, comparirebbe secondo alcuni indossando un lungo vestito nero con le spalle scoperte; secondo altri apparirebbe invece completamente vestita di bianco. Tutti, comunque, sarebbero concordi nell’affermare che si tratti di una bellissima donna dai capelli rossi.
 

 

Condividi: Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus
English (United States) français (France) Deutsch (Deutschland) italiano (Italia) español (España) português (Portugal) русский (Россия) 中文 (中国)
Feedback su questo contenuto
vota
5.0 media
(1 voti)
Itinerari consigliati
Caorle, la chiesa della Madonna dell'Angelo
Veneto dei Misteri: La Madonna dell'Angelo, itinerario in provincia di Venezia ...
my veneto logo
Il Tuo Viaggio
crea Itinerari personalizzati salva i Preferiti condividi Diari di viaggio

Media Center

Media Center
Il Veneto in foto, video, audioguide, webcam, brochures...