La Madonna dell'Angelo

Il 31 dicembre 1727 una spaventosa burrasca sconvolse Caorle gettando nel panico la popolazione. La comunità si rivolse alla Madonna dell'Angelo, e nessuno rimase vittima della furia del mare, ma non solo: nel Santuario, chiuso da un semplice cancelletto, non penetrò nemmeno una goccia d'acqua, nonostante l'edificio fosse stato sommerso sino alla metà del portale.

La Chiesa degli Angeli a Caorle

Alcuni anni dopo, nel novembre del 1770, il santuario sembrava ormai sul punto di crollare sotto la forza impetuosa del mare. Il vescovo decise di far trasportare l'immagine della Vergine al sicuro nella cattedrale, ma il giorno seguente si scoprì che durante la notte la statua della Madonna dell'Angelo, da sola, era ritornata sul suo trono, nella piccola chiesa cadente.

Condividi: Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus
English (United States) français (France) Deutsch (Deutschland) italiano (Italia) español (España) português (Portugal) русский (Россия) 中文 (中国)
Feedback su questo contenuto
vota
5.0 media
(1 voti)
I viaggi che passano da qui I viaggi che passano da qui
Nessuna immagine caricata

caorle

alessandro angelini - luglio

Bello il posto. Vacanza rilassante
Itinerari consigliati
Strada del Recioto e dei vini di Gambellara, un'esclusiva zona vinicola ...
my veneto logo
Il Tuo Viaggio
crea Itinerari personalizzati salva i Preferiti condividi Diari di viaggio

Media Center

Media Center
Il Veneto in foto, video, audioguide, webcam, brochures...