Chiese in Valpolicella

Testimonianza di una plurisecolare storia di devozione popolare, le chiese e i luoghi di culto della Valpolicella rappresentano un'occasione per scoprire luoghi dalla bellezza silenziosa e discreta, raccolti in un itinerario tra natura, arte e fede. Il percorso, lungo circa 15 chilometri, parte dal paese di Fumane dove sorge il Santuario della Madonna de Le Salette, immerso fra i cipressi del colle Incisa. La storia di questo edificio sacro è legata ad un voto degli abitanti della cittadina veronese: alla metà dell'Ottocento le viti, oggi come allora il bene più prezioso della campagna, furono colpite da un parassita. Tutto il paese partecipò alla costruzione del Santuario in onore della Madonna apparsa a Le Salette (Francia), invocando la sua protezione sui vigneti di Fumane e della vallata.

Pieve di San Floriano

Si scende poi alla volta della frazione di San Floriano, nel comune di San Pietro in Cariano, per visitare la preziosa Pieve Romanica, originaria del XII secolo. La sua imponente facciata in tufo è rimasta sostanzialmente integra nella storia mentre il campanile riprende lo stile veronese dell'epoca. Sebbene gli interventi di ristrutturazione compiuti nel tempo ne abbiano in parte alterato il carattere romanico originale, la pieve conserva opere d'arte di notevole valore, come la scultura lignea raffigurante la "Madonna in adorazione del Figlio", la tela della "Madonna del Rosario", il fonte battesimale scavato in un unico blocco di marmo rosso.

Poco distante da San Pietro in Cariano si visita la Pieve di San Giorgio di Valpolicella (chiamata anche pieve di San Giorgio Ingannapoltron), antica pieve in comune di Sant'Ambrogio. L'attuale edificio religioso rappresenta uno dei più interessanti e antichi esempi di architettura romanica presenti nella provincia di Verona. Oltre all'interessante struttura architettonica, al chiostro adiacente e agli affreschi presenti all'interno, di grande pregio la presenza di un antico ciborio che presenta delle scritte che lo collocano in piena epoca longobarda.

Risalendo la vallata di Marano si incontra poi il paese di Valgatara, dove si trova la chiesetta campestre di San Marco del XIII secolo. L'edificio ha una semplice facciata in pietra locale di Prun e un bel campanile, testimonianza della chiara impronta romanica. L'interno a navata unica ha conservato affreschi trecenteschi. Ultima tappa dell'itinerario è Marano di Valpolicella, dove sorge la Santa Maria Valverde, del XV secolo. Nelle limpide giornate di sole lo sguardo riesce a scorrere dalle colline della Valpolicella coltivate a vigneto, per raggiungere poi la Lessinia, il Lago di Garda e la città.

Link: 
www.acrossveneto.it 

Condividi: Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus
English (United States) français (France) Deutsch (Deutschland) italiano (Italia) español (España) português (Portugal) русский (Россия) 中文 (中国)
Feedback su questo contenuto
vota
4.0 media
(6 voti)
Itinerari consigliati
Uno dei più interessanti itinerari per scoprire il territorio veronese ...
my veneto logo
Il Tuo Viaggio
crea Itinerari personalizzati salva i Preferiti condividi Diari di viaggio

Media Center

Media Center
Il Veneto in foto, video, audioguide, webcam, brochures...