Alta Via delle Dolomiti n. 5

Da Sesto, in Pusteria, l'Alta Via delle Dolomiti n. 5 approda a Pieve di Cadore percorrendo i cento chilometri che separano le due cittadine, nel segno di Tiziano. L'itinerario è dedicato, infatti, al pittore rinascimentale, celebre figlio del Cadore.

Per un buon escursionista il percorso di base si svolge, per quanto riguarda soprattutto la Croda dei Tòni e l'Antelao, su sentieri non particolarmente faticosi e sempre attrezzati, mentre è più impegnativo sulle Marmaròle, gruppo montuoso che per la vicinanza con vette più conosciute e per la carenza dei punti di appoggio, è ancor oggi considerato un luogo selvaggio e decisamente affascinante.
Attraverso i ghiaioni della Croda dei Toni, si arriva al rifugio Giosuè Carducci e si può proseguire, per un tratto estremamente semplice fino alla cittadina di Auronzo di Cadore.

Grandiosi i panorami sulle Dolomiti orientali e oltre la Val d'Ansièi nella tappa successiva, quello su Popèra, Cadìni e sulle Tre Cime di Lavaredo mentre si prosegue per il Rifugio Tiziano.

Stambecco sulle Marmarole

Dal Rifugio Galassi poi è possibile raggiungere la vetta dell'Antelao (3264 metri), tenendo presente che l'ascensione richiede, fra salita e discesa, un'intera giornata. Proprio nella zona del massiccio dell'Antelao, l'Alta Via n.5 interseca la "sorella" numericamente precedente, l'Alta Via n. 4 e prosegue nello stesso percorso fino a Pieve di Cadore e al Lago del Centro Cadore, il secondo lago per ampiezza della regione. Vale la pena di trascorrere un breve soggiorno nel paese che ha dato i natali a Tiziano, proprio Pieve di Cadore, di cui oggi si può ammirare la casa e il dipinto "La Madonna con bambino" conservato nella Chiesa di Santa Maria Nascente.

Scheda tecnica:
Luogo di partenza: Sesto in Pusterìa
Luogo di arrivo: Pieve di Cadore
Lunghezza dell'itinerario: circa 90 chilometri
Durata della traversata: 7 giorni
Dislivello totale in salita: circa 5700 metri
Dislivello totale in discesa: circa 6100 metri
Quota massima del sentiero: 2644 metri (Forcella Jau de la Tana)
Quota minima del sentiero: 866 metri (Auronzo di Cadore)
Segnaletica: ovunque buona

Scarica la guida

 

 

 

Condividi: Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus
English (United States) français (France) Deutsch (Deutschland) italiano (Italia) español (España) português (Portugal) русский (Россия) 中文 (中国)
Feedback su questo contenuto
vota
3.0 media
(1 voti)
Eventi
Cibiana - murales
Il magico percorso dei murales: la storia del paese dipinta sulle antiche pareti delle case ...
Itinerari consigliati
Sacrario Monte Grappa
Un itinerario che ripercorre i luoghi della memoria legati alla Grande Guerra sul Monte Grappa ...
my veneto logo
Il Tuo Viaggio
crea Itinerari personalizzati salva i Preferiti condividi Diari di viaggio

Media Center

Media Center
Il Veneto in foto, video, audioguide, webcam, brochures...