Merlara

Questa denominazione - riconosciuta al territorio nel 2000 - è il risultato dell'impegno dei viticoltori locali che si sono recentemente orientati verso tecniche vitivinicole di qualità.

La zona di produzione - che interessa alcuni comuni in provincia di Padova ed altri in provincia di Verona - è sempre stata interessata dalla coltivazione della vite, anche se solamente come coltura marginale e secondaria: già nel cinquecento infatti si coltivavano vigne, le cui uve raccolte e trasformate in vino nelle cantine delle corti ristoravano i numerosi viandanti che percorrevano le antiche strade di collegamento con gli importanti centri abitati. La zona si è affacciata solo recentemente sul panorama vitivinicolo di qualità proprio grazie alla volontà dei viticoltori dell'area, che hanno investito non solo in una conduzione più tecnicamente qualificata dei vigneti ma anche nel settore della vinificazione. I legami storici locali con la vite si possono comunque ricondurre, per i rossi, a varietà quali il Marzemino, il Raboso ed il Merlot, mentre, per i bianchi, alla Malvasia e ad altre uve come i Trebbiani.

vigneti

I vini che fanno parte della D.O.C. sono: Merlara Bianco - un uvaggio formato dal 50-70% di Tocai friulano e per il resto da altre uve a bacca bianca -, Merlara Bianco frizzante, Merlara Tai, Merlara Malvasia, Merlara Rosso - un uvaggio di Merlot, Cabernet e Marzemino -, Merlara Cabernet, Merlara Cabernet Sauvignon, Merlara Merlot, Merlara Marzemino frizzante e Merlara novello.
Il territorio offre monumenti molto interessanti, come le mura storiche di Montagnana, Villa Correr a Casale di Scodosia, Villa Barbarigo a Merlara e Villa Fascinato a Terrazzo.
Ma sono anche da apprezzare le bellezze del paesaggio. Con lo sfondo dei Colli Euganei e dei Colli Berici, ogni stagione caratterizza e modifica il paesaggio vallivo rendendolo unico: in primavera la fioritura dei frutteti e lo sviluppo verde smeraldo delle viti ne offrono una suggestiva visione; nel periodo estivo, con le distese di campi coltivati a frumento, la doratura del grano è un bellissimo colpo d'occhio tra i due fiumi, Adige e Fratta; in autunno, la colorazione delle foglie nei vigneti, colpite dal sole, donano riflessi dorati e rossastri a tutto il paesaggio.

Link
Consorzio di Tutela dei Vini DOC del Merlara 

Condividi: Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus
Feedback su questo contenuto
vota
0.0 media
(0 voti)
English (United States) français (France) Deutsch (Deutschland) italiano (Italia) español (España) português (Portugal) русский (Россия) 中文 (中国)
Itinerari consigliati
Strada del Recioto e dei vini di Gambellara, un'esclusiva zona vinicola ...
my veneto logo
Il Tuo Viaggio
crea Itinerari personalizzati salva i Preferiti condividi Diari di viaggio

Media Center

Media Center
Il Veneto in foto, video, audioguide, webcam, brochures...