Orto Botanico del Monte Baldo

Lo chiamano il "giardino botanico d'Europa" e a ragione: il monte Baldo - le cui pendici s'innalzano dalle tiepide sponde del Garda- ha una flora eccezionalmente ricca e varia, che va dalla tipica vegetazione mediterranea di viti, ulivi e oleandri alle stelle alpine delle quote più alte. Dalla primavera all'autunno si alternano, a perdita d'occhio, distese di viole, primule, narcisi, anemoni, orchidee.

L'Orto Botanico, che si trova in località Novezzina a oltre 1.200 metri di altitudine, è lo specchio della stupefacente ricchezza del Monte Baldo. Ciò che lo differenzia dai tradizionali orti botanici alpini è che vi sono raccolte solo le specie autoctone: oltre 700 quelle già piantate, ma il numero è in continua crescita. Anemone del Baldo, Aquilegia, Asfodelo, Bucaneve, Campanellino, Dafne, Genziana, Genziana maggiore, Genziana gialla, Giglio rosso, Giglio martagone, Mughetto, Nigritella, Narciso, Orecchia d'orso, Peonia, Pulsatilla, Rododendro, Rosa di Natale, Scarpetta della Madonna, Stella alpina...questi solo alcuni dei rari fiori che -soprattutto in primavera - lo rendono un tripudio di colori e profumi. Sono circa una ventina le specie floreali tipiche o esclusive del monte Baldo, che perciò portano l'appellativo di "baldensis", in quanto proprio qui sono state riconosciute per la prima volta: un'ulteriore testimonianza dell'importanza naturalistica di questa zona.

Video

Uno spettacolo unico, a cui fa da sfondo l'azzurro intenso delle acque del lago.
Non solo. Il Monte Baldo è un paradiso per gli escursionisti, grazie alla fitta rete di sentieri che, da quote spesso modeste, portano a vette che superano i duemila metri. Per chi vi vuole salire velocemente, e con poca fatica, per poi avventurarsi lungo i sentieri in quota, la futuristica funivia di Malcesine, con le sue cabine ruotanti e panoramiche, porta in pochi minuti dagli ulivi e limoni delle sponde del lago ai panorami montani del massiccio; dall'alto, la vista sul Garda è veramente spettacolare.

Modi di percorrenza: d'estate a piedi o in mountain bike

Da non perdere: se vi sentite dei novelli Indiana Jones, non perdete la visita alla Grotta del Tasso dove speleologi esperti vi accompagneranno all'interno di una magnifica valle carsica

Informazioni utili: l'Orto Botanico è aperto tutti i giorni dal 1 maggio al 30 settembre dalle ore 9 alle ore 18. Durante tutta la stagione sono prenotabili visite guidate. Telefono +39 045 6247288 / +39 345 6990389

Link:
www.ortobotanicomontebaldo.org

 

Condividi: Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus
English (United States) français (France) Deutsch (Deutschland) italiano (Italia) español (España) português (Portugal) русский (Россия) 中文 (中国)
Feedback su questo contenuto
vota
3.0 media
(1 voti)
Itinerari consigliati
Adige di Verona - foto di veronatour.com
Veneto dei Misteri: La tragica libagione di Rosmunda, l’ultima cavalcata di Teodorico, un itinerario in provincia di Verona ...
my veneto logo
Il Tuo Viaggio
crea Itinerari personalizzati salva i Preferiti condividi Diari di viaggio

Media Center

Media Center
Il Veneto in foto, video, audioguide, webcam, brochures...