Giardino botanico "G. Lorenzoni"

Dalla caratteristica forma a catino, l'altopiano del Cansiglio sovrasta elegantemente la pianura veneta. Situato in una posizione centrale nel pianoro, il Giardino Botanico Alpino del Cansiglio è una struttura di suggestiva bellezza, che permette di osservare e conoscere un elevato numero di specie vegetali e di habitat diversi. Istituito nel 1972 su ideazione del prof. Giovanni Giorgio Lorenzoni, è stato ufficialmente inaugurato nel 1995, in occasione del 450° anniversario dell'Orto Botanico di Padova.

Giardino botanico "G. Lorenzoni" nel Cansiglio

Nel Giardino sono presenti la flora e la vegetazione del massiccio Cansiglio-Col Nudo-Cavallo, in un complesso di ambienti diversi, prati, luoghi umidi, rocce e boschi, occupa un'area calcarea di circa 3 ettari a 1000 m di quota ed è articolato in diversi livelli. L'ampio territorio in cui è inserito risulta molto complesso e quindi potenzialmente adatto ad accogliere habitat assai diversificati.
La sua struttura in questi anni ha continuato ad evolversi e perfezionarsi, mantenendo le sue finalità didattiche, di ricerca scientifica e di tutela della delicata e sempre più minacciata flora alpina.
Molto impegno e attenzione sono stati dedicati alla realizzazione di uno stagno alpino o "lama", caratteristico e importante biotopo umido del Cansiglio, per ospitare specie acquatiche sia animali che vegetali, alcune delle quali ormai rare o pressoché scomparse altrove.
Dalla morfologia del territorio s'intuisce la zona carsica in cui sono evidenti gli effetti erosivi, sotto questo aspetto particolare è un piccolo pozzo carsico, considerato un "pozzo a neve" perché questa vi rimane per quasi tutto l'anno, creando un microclima assai caratteristico.
Il Giardino Botanico Alpino è diventato nel tempo una tappa obbligatoria per i frequentatori del Cansiglio in quanto il contatto diretto con una molteplicità di ambienti naturali differenti è il mezzo indispensabile per la conoscenza del diversificato patrimonio ecologico. Da non trascurare poi la funzione del Giardino come sostegno al turismo in generale e a quello naturalistico in particolare.

Modo di percorrenza: a piedi

Da non perdere: il punto panoramico, di rara bellezza, che si trova dopo i prati aridi.

Informazioni e consigli utili: il giardino è aperto da metà Giugno a metà Settembre, sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18. Nei giorni feriali è aperto dalle 10 alle 12.30 e dalle 13 alle 17. Chiuso il lunedì e il martedì. Per informazioni tel. 0438.581757

Link utili
http://giardinibotanici.venetoagricoltura.org 
 

Condividi: Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus
English (United States) français (France) Deutsch (Deutschland) italiano (Italia) español (España) português (Portugal) русский (Россия) 中文 (中国)
Feedback su questo contenuto
vota
5.0 media
(1 voti)
Eventi
Cibiana - murales
Il magico percorso dei murales: la storia del paese dipinta sulle antiche pareti delle case ...
Itinerari consigliati
Un itinerario nella Valbelluna, tra canyon scavati nella roccia ...
my veneto logo
Il Tuo Viaggio
crea Itinerari personalizzati salva i Preferiti condividi Diari di viaggio

Media Center

Media Center
Il Veneto in foto, video, audioguide, webcam, brochures...